domenica 27 novembre 2016

Fosforo bianco a Fallujah

Immensa luce brilli nel cielo
accesa dagli elicotteri
arrivati in stormi
si avvicina il tuono
delle pale che tagliano il vento del deserto
ora vedo luci all'orizzonte
il cupo rumore di trapano
che fora i tuoi timpani
delle mitragliatrici rotatorie
scaricano un torrente di luci
che sprizzano al contatto dell'asfalto
infuocano le automobili e i camion
ti vedo sul mio monitor verde
fra mille luci che cadono sulla città
mentre gli elicotteri in lontananza
scaricano le loro luci di morte
ora segnalo la tua presenza
concordi i corvi si avvicinano
il loro rumore di pale si fa insopportabile
scoppia la tua testa
la luce del fosforo bianco
cade in strisce bianche
la tua carne frigge
l'asfalto si scioglie
urlare Allah Akba è inutile
mentre le bombe scoppiano
illuminando a giorno
il buio del deserto
accecando i suoi abitanti
rendendo i superstiti
vesciche di odio
pronte a esplodere
come il fosforo bianco
lanciato su Fallujah.
Al sorgere del sole
laddove era una città
si troverà solo cenere e fumo.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.